L'ECO DELLA PACE

 "Simbolo di pace" di Julius Hincz

"Simbolo di pace" di Julius Hincz

Cinquanta grafiche per la pace e contro tutte le guerre. Un nucleo di inediti materiali d'archivio provenienti dalla collezione privata del il Sextante di Mariapia Ciaghi (giornalista e regista cinematografica) opere realizzate da alcuni dei migliori artisti internazionali che resteranno in mostra negli spazi di MICRO dal 20 al 30 settembre 2018.

Un piccolo ma intenso percorso espositivo, ricco di inedite produzioni realizzate nel secondo Novecento e presentate al pubblico per la prima volta: Gropper, Makoto Ueno, J.W.Wassiljew, Norberto Onofrio, Jose Venturelli, Erasto Cortes, Charles White, Verdon Morcom, I.Md. Sukengadja, Toshitugu Yoshida, To Chiem, Nguyen do Cung, Kim Gon-Dzung, BaUn-Song, Li Tschung, Li Hua, Wu Fan, U Ohn Lwin, Haren Das, Ruth Schloss, Nicolaus Manoussis, Augusto Murer, Giacomo Manzù, Peter Peri, Fritz Griebel, Arno Mohr, Fritz Cremer, Tadeusz Kulisiewicz, Vaclav Sivko, Orest Dubay, Karl Raszler, Johann Kass, Julius Hincz, Gheorghe Ivancenco, Marcel Chirnoaga, Jakobov Mirtscho, Georgi Daskalov, G.F. Sacharow, I.N. Worobjewa, N.I.Kalita.

Il progetto "L'eco della pace" nasce da un'idea di Mariapia Ciaghi con il coordinamento generale di Paola Valori per le iniziative di Micro, e rientra nell'ambito di "Open Generazioni a Confronto" una serie di appuntamenti culturali ideati e promossi dall' Associazione Michele Valori con attività espositive, giornate di ricerca e incontri di approfondimento, che focalizzano l'attenzione sul confronto intergenerazionale tra artisti. 

La collaborazione tra Paola Valori e Mariapia Ciaghi, oltre a sottolineare il valore storico artistico della collezione, intende offrire un'occasione di incontro e di riflessione sul ruolo dell'arte su temi tanto attuali e urgenti come la pace e il dialogo tra culture diverse. La mostra sarà inaugurata giovedi 20 settembre alle 18,30 alla presenza delle curatrici e resterà visitabile su appuntamento fino al 30 settembre 2018 chiamando il numero +39 347 0900625.

Visto l'alto valore dell'iniziativa durante il periodo d'esposizione sono previsti incontri con promotori culturali ed esperti, per educare  le nuove generazioni alla pace attraverso percorsi laboratoriali per le scuole di diverso ordine e grado.

Per appuntamenti e visite: Paola Valori 347 0900625