TERRA VITA

Il 3 ottobre 2018 alle ore 18,30 negli spazi di Porta Mazzini a Roma si svolgerà l’inaugurazione della mostra “Terra Vita, l’arte come denuncia sociale nell’opera di Carlo Torrisi” a cura di Paola Valori per le iniziative di Micro. La mostra si propone come riflessione sui temi dell’inquinamento e del degrado ambientale, e rappresenta una esplicita denuncia -come spesso accade nel lavoro dell’artista- ai danni ecologici nelle sue molteplici implicazioni. Saranno circa trenta le opere, alcune site specific, tra le più significative del percorso artistico di Carlo Torrisi. Un ampio corpus di tele e di scritti ricostruisce la straordinaria vicenda umana che lo ha reso protagonista per decenni in Medio Oriente, anni maggiormente fecondi e appassionati della sua attività, in cui si è dedicato alla pittura, coltivando anche la poesia e la scrittura.

leggi il testo di Paola Valori


CARLO TORRISI - (Abu Manu) nato nel 1943, è poeta e pittore formatosi con Alberto Ziveri, artista della “Scuola Romana”. Negli anni ‘60, lavora come scenografo e costumista nel cinema e teatro d’avanguardia. Attività proseguite nella militanza politica che lo porta a lasciare l’Italia e a trascorrere decenni in Medio Oriente. Qui mette le sue capacità e conoscenze artistiche al servizio della Resistenza Palestinese, svolgendo intensa attività di propaganda attraverso produzione di testi, manifesti, illustrazioni, dipinti e organizzazione e documentazione fotografica di eventi.
Ha pubblicato le raccolte di poesie: Esilio (Dar Ila Al Amam, Damasco 1985) e Schegge (Dar Takwin, Damasco 2012). In Italia nel 1996 sono usciti Pietre e Racconti Mediorientali, entrambi con le Edizioni della Battaglia (Palermo).